venerdì 5 giugno 2015

Fondotinta Bright Start Avon

Pubblicato da La Teresina a 22:06 1 commenti



Caldo, afa e tanto sbattimento. Dalle mie parti l'estate è arrivata con arroganza. Al mattino mi alzo per andare al lavoro e la voglia di truccarmi è zero, così è già tanto se mi lavo la faccia e mi disegno le sopracciglia, sempre per quella storia che sennò mi scambiano per malata terminale, sai che noia.
Ho comprato il Bright Start in versione Nude perchè speravo tanto che non mi appiccicasse tutta la faccia, ormai non sopporto più nulla. Avevo letto recensioni poco incoraggianti, tipo che tutte le tonalità virano sull'arancione. Mi ritengo fortunata e soddisfatta: tiene ed è pure vicino al mio cadaverico incarnato.

Confezione carina carina con erogatore a pompetta. No oli, no talchi, no solfati, e, a quanto pare, estratti naturali (limone, arancio, corteccia di salice, foglie di ulivo, radice di carota e melograno...mescolate tutto nel calderone...BUM! Scherzo. Mi fa ridere questa sequela di ingredienti, ma posso confermare che è un fondotinta piuttosto idratante e l'effetto pelle radiosa si vede).

Ci sono 6 colorazioni disponibili, io mi sento di consigliarlo :)

venerdì 17 aprile 2015

I Love Nude ombretto (02) e rossetto Come Naturally (03) ESSENCE

Pubblicato da La Teresina a 15:02 0 commenti
C'è questa voglia di Nude ormai nel mondo make up, la necessità di risultare naturali, fresche e riposate con addosso giusto un po' di fondotinta e di ombretto, senza sbattimenti nè troppo tempo da perdere. Ora, anche io vorrei tanto una cosa simile, ma se uscissi di casa con solo un po' di fondotinta mi arresterebbero; devo rifarmi le sopracciglia, mettermi il correttore, sistemarmi la bocca screpolata insomma...un casino. Però, anche a me piacciono questi prodotti easy e infatti appena li ho visti nell'espositore (quasi) intatto li ho voluti acchiappare e provare. Ormai faccio periodi in cui mi trucco sempre pesantemente, soprattutto di sera, e momenti in cui preferisco lo zero sbatti assoluto...questo è uno di quelli. Così, mi schiaffo un po' di ombretto Cake Pop e ciao.



Cake Pop è un ombretto dalla texture cotta, è uno shimmer di un colore rosè/salmoncino, molto setoso e morbido anche se un poco polveroso, che va modulato e costruito, però, perchè da solo scrive un po' poco; io lo applico con un pennello largo, uniforma bene la palpebra e posso metterci anche solo un po' di matita e mascara per avere uno sguardo riposato e sveglio (ahahah). Sulla confezione dice che è longlasting, ma senza primer io comunque non lo indosso, per cui non saprei. Può essere usato come colore unico oppure, forse meglio, in accoppiata a colori più scuri, oppure per schiarire ombretti di altri colori. Non è male, ma nemmeno eccelso. Come tanti prodotti Essence, si può dire che ci sta e nulla di più.

Altro discorso per i rossetti della nuova linea Nude, io ne ho anche altri della linea a lunga durata e devo dire che sono davvero ottimi prodotti per il prezzo che hanno (se non ricordo male, 2,89 €). Questo Come Naturally è sui toni freddi del viola/malva, per cui state attente, è proprio il tipico colore che piace a una come me: potrebbe far sembrare un po' malaticce. Probabilmente più adatto per l'autunno, io lo metterò ugualmente anche adesso perchè i miei look girano praticamente quasi sempre su questi colori;  la durata è media, almeno per quanto mi riguarda. 


Honey I washed my Hair, shampoo solido by LUSH

Pubblicato da La Teresina a 14:29 0 commenti
Ho una predilezione per il sapone LUSH che sa di miele, di buono e di tenerezza. Nonsimangia entra nel mio bagno a intervalli regolari perchè non posso fare a meno del suo profumo meraviglioso e confortante, nonostante, come tutti i prodotti Lush, costi letteralmente una fucilata. Ma, a volte, è proprio necessario concedersi una coccola... Quando ho letto che avevano inventato anche una nuova pastiglia di shampoo al sapor di Nonsimangia potevo non precipitarmi in bottega? Direi di no.

Avevo già parlato dei pastigliozzi di shampoo Lush in più post, ma una rinfrescata non fa mai male: questi prodotti per capelli non contengono conservanti e non hanno confezione, pesano 55g ed equivalgono a circa 3 bottiglie di shampoo da 250g (più o meno 80 lavaggi). Non dico che adesso non acquisto più shampoo in bottiglia, ma, se posso, prediligo questo formato anche perchè è più comodo, pratico, non cola e l'unica accortezza che bisogna avere è quella di non lasciarlo sotto il getto d'acqua. Per il resto, fa una bella schiuma, pulisce benissimo e spesso non necessito del balsamo dopo. Come si usa? Lo sfreghi tra le mani o lo passi sui capelli, massaggi (fai una sola passata) e sciacqui. 

La pastiglia in questione si chiama Honey I washed my Hair ed è fatta con miele equosolidale, arancia selvatica e bergamotto. C'è dentro un tensioattivo che si chiama SLS, ma di questo a me non importa (ho già raccontato della mia esperienza con shampoo bio al 100% senza dentro niente di niente di chimico, e assomigliare alla Maga Magò non è quello che voglio). Pulisce a fondo, è delicato sulla cute (niente problemi di prurito o desquamazione, opinione ovviamente personale) ed è anche leggermente volumizzante; niente balsamo e capelli districati senza particolari accorgimenti. Il profumo che lascia è devastante, anche se avrei voluto durasse un po' di più. Lo promuovo. Costa fisso 8,95 €.


venerdì 13 febbraio 2015

Labello Repair and Beauty

Pubblicato da La Teresina a 14:22 0 commenti

Non è che che mi abbiano mai fatto impazzire i Labello. Troppo unti, troppo appiccicosi, troppo scivolosi (a parte i Fruity & Shine, che continuo ad amare e a usare come sostituti del rossetto quando non ho sbatty). Questo Repair and Beauty l'ho preso perchè ero in giro per un CAD a caso e mi serviva il burrocacao che non avevo in borsa, in questo periodo ho la bocca che fa schifo e, in più, per nervosismi vari, continuo a mangiarmela. Nomnomnom sì, proprio così. Per cui dai ok, proviamo e al limite lo butto. Costa 2,85 €, non ricordo se in offerta o meno.
 
E' composto da due strati, il rosa esterno che dovrebbe dare un colore naturale alle labbra e un lieve effetto lucido, e quello interno bianco che è quello effettivamente nutriente e riparatore, contenendo pantenolo, vitamina E, olio di Jojoba, burro di karitè e mentolo. Devo dire che tra tutti i Labello che ho e che ho buttato, questo è accettabile. Momento, ovviamente per quanto riguarda il colore non aspettatevi grandi cose: lascia un leggero lucidino, tra l'altro abbastanza mortifero (labbra naturali/sensuali??! Non ci siamo. Qui siamo più sul "I love you lips-oh, so white HIM style). Non mi piace particolarmente metterlo da solo perchè fa un po' effetto sciatore anni '80, non so se avete presente...troppo chiaro, troppo. Un po' sulla scia del Soft Rosè, un altro dal colore allucinante. Ad ogni modo, dal punto di vista curativo, sono soddisfatta. Sicuramente dentro ci stanno le schifezze, questo non ve lo so dire. Però qualcosa fa. Appena applicato si sente una sensazione tipo pizzicore, che io attribuisco al pantenolo, ed effettivamente le labbra si rimettono in sesto. Le trovo più lisce e risistemate laddove le avevo massacrate e masticate. Per questo lo promuovo e consiglio.

giovedì 12 febbraio 2015

Il Balsamo Splend'or al cocco

Pubblicato da La Teresina a 15:53 2 commenti
Ma parliamone, visto che da tempo immemore fa parte di quei prodotti alla stregua di essere mitologico, amato da moltissime (ma anche odiato da qualcuna) che costano un'inezia, buoni, con un INCI niente male e reperibile più o meno everywhere. Dai, parliamone. Lo Splend'or al cocco è un balsamo che compro spesso dai China, perchè al super mi costa di più, e lo pago più o meno 1 € (a volte anche meno); l'ho sempre usato perchè, avendo i capelli lunghissimi e tendenti al rasta se non li districo bene, è utilissimo allo scopo, scioglie bene i nodi e profuma tantissimo :) unica nota negativa, è moooolto liquido, per cui bisogna imparare a dosarlo se avete molti capelli, altrimenti non è abbastanza efficace, e nel caso togliere l'eccesso, se no unge. Io lo uso anche come impacco pre-shampoo, e anche in questo modo mi trovo bene. L'ho utilizzato talvolta anche per il cowash, ma in quel caso è risultato troppo pesante.

So che contiene conservanti un po' aggressivi, ma non mi soffermo sull'argomento in quanto non esperta; inoltre, non bado a questo tipo di cose, nel senso che, come sapete, dopo un passato di ricerca e utilizzo dei prodotti bio, sull'argomento capelli ho gettato la spugna: per i miei, i siliconi ci vogliono. Punto. Per il resto, non ci sono nè siliconi nè paraffina, ma ci sono camomilla, malva, tiglio e gomma di guar, che è disciplinante. Non è male per un prodotto da supermercato, e in ogni caso è formulato meglio di tanta robaccia super costosa in vendita in profumeria. Esiste declinato anche in altre versioni, ai fiori e bacche di ribes, ai fiori di mandorlo e karitè, nutriente per capelli aridi e secchi (tappo blu) e delicato per capelli normali (tappo rosso); io lo consiglio.






 

mercoledì 11 febbraio 2015

Interference Nabla

Pubblicato da La Teresina a 18:21 0 commenti

Lui l'ho preso un bel po' di tempo fa, ma non l'avevo ancora recensito. Ebbene, è uno degli ombretti più belli che ho. Grigio freddissimo con riflessi azzurro e malva, trovo sia molto bello sugli occhi scuri e castani in particolare; fa parte della linea Bright, quella con un'alta quantità di pigmenti  e perle che riflettono la luce, e gli ingredienti sono tutti naturali. Costa 7,90 € con packaging e 6,50 € in cialda sfusa sul sito di Nabla.

E' bello e interessante perchè si adeguerà al vostro sottotono di pelle e tirerà fuori riflessi diversi su ognuna; è un colore raffinato se usato in combinazione con ombretti più scuri, ma è perfetto anche da solo, e infatti lo uso spessissimo per avere una palpebra monocromatica ma comunque definita. Si usa sia asciutto che bagnato e ha una durata buona, anche se ovviamente io applico sempre il primer sotto. I colori della linea ve li consiglio tutti e vi suggerisco di dare un occhio al sito, dove vengono swatchati molto bene; Mr Daniel, ossia Daniele Lo Russo, è un MUA adorabile e professionale e merita tutto il successo che sta avendo, cercatelo su Youtube e troverete tutorial molto belli e soprattutto chiari e ben fatti.
Vi lascio qualche info sulla composizione:
-INCI: mica, talc, diisopropyl sebacate, squalane, zinc stearate, tocopherol, prunus armeniaca kernel oil, macadamia ternifolia seed oil, benzyl alcohol, dehydroacetic acid. [+/-: ci 77891, ci 77491, ci 77499].
-Formula senza siliconi, petrolati, parabeni, pegs, ftalati, edta.
-Cruelty Free
-Adatto a Vegetariani e Vegani. L'ingrediente diisopropyl sebacate è un derivato dell'olio di ricino e non proviene da fonti animali.
-Made in Italy

Correttore Zero Difetti Yves Rocher

Pubblicato da La Teresina a 17:55 0 commenti

Per occhiaie, schifezze, varie ed eventuali. Io in genere lo applico sotto gli occhi o sotto le sopracciglia per correggere gli errori della matita e per illuminare; mi piace molto perchè è bello morbido, si sfuma benissimo e non appiccica, e poi è uno dei pochi che si avvicina al mio colore (c'è in 4 tonalità, io ho preso il n.100 che è la più chiara, Très claire). Potrebbe anche soppiantare il Catrice...se non costasse così tanto. 12,95 € è tantino, per questo lo presi in offerta, e già a 6,95 € mi giravano abbastanza, per cui è stata una prova e lo ricomprerò solo se non potrò più farne a meno. Contiene olio di rosa mosqueta, estratto di rosa di Damasco e cera di rosa, insomma, un sacco di rosa che, si sa, è utilissima come complemento nella cura e nell'idratazione della pelle, perchè è ricca di vitamina A e antiossidanti.
Per una volta, ciò che il sito promette è vero, perchè la texture è davvero ottima e come prodotto dura davvero tanto (o almeno su di me, ovviamente); la coprenza è modulabile a seconda di come lo si applica-io vado di dita, ma col pennello si sfuma molto bene e soprattutto non si deposita nelle linee d'espressione. La confezione è quella un po' antigienica jar in plastica con tappo svitabile che non è proprio il massimo se ti devi ritoccare il trucco dopo avere toccacciato, che ne so, i pali della metropolitana...però questo è quello che passa il convento. Attente a chiudere bene: si secca in fretta. INCI buono, se siete interessate: quasi tutto verde.

 

LA TERESINA'S CORNER Template by Ipietoon Blogger Template | Gadget Review